sabato 31 marzo 2012

... e la coscienza? – un’opera da non perdere!

Questa mattina, sabato 31 marzo 2012, il mese si chiude in modo particolarmente piacevole!
Ho, da poche ore, ricevuto l’ultima opera curata dalle professoresse Angela Ales Bello e Patrizia Manganaro intitolata: ... e la coscienza? Fenomenologia Psico-patologia Neuroscienze, edito da Laterza, Bari 2012.


Sono grato alla professoressa Ales Bello per questo regalo e per l’omaggio che mi ha fatto.

L’opera di 902 pagine, raccoglie i contributi di filosofi, medici, psichiatri e neuroscienziati del calibro di:
Angela Ales Bello, Patrizia Manganaro, Anselmo Caputo, Gianfranco Basti, Bruno Callieri, Luigi Aversa, Piero Trupia, Vittorio Gallese, Francesca Ferri, Corrado Sinigaglia, Alberto Oliverio, Fabrizio Micheletti, F. Tito Arecchi.

Come si legge sul frontespizio del libro:
«l’obiettivo del volume è di esplicitare le “ragioni” di un confronto fra fenomenologia, psico-patologia e neuroscienze cognitive, in vista dell’unità e della qualità del sapere. L’indagine è stata determinata da una duplice esigenza: la messa a punto dei principali nuclei teorici afferenti alla questione ... e la coscienza?, e la contestualizzazione storica dei nodi salienti che, a partire dagli esiti filosofici della modernità, hanno determinato la configurazione del panorama filosofico ed epistemologico contemporaneo. Non solo gli addetti ai lavori, ma ogni lettore mosso da curiosità intellettuale, dal desiderio di un aggiornamento puntuale e dalla necessità di comprendere questo tempo che è il nostro, ha a disposizione i risultati delle ricerche più recenti negli ambiti del sapere sopra indicati e la loro possibile connessione».

Auguro a tutti coloro che seguono il mio blog di Neuroscienze e Neuroetica che possano godersi quest’opera.
Ringrazio nuvamente la professoressa Angela Ales Bello e auguro che questo lavoro possa portare tutti i frutti sperati.

Bibliografia:
Cf. Angela Ales Bello – Patrizia Manganaro (a cura di), ... e la coscienza?, Edizioni Giuseppe Laterza, Bari 2012.

Nessun commento:

Posta un commento