lunedì 11 giugno 2012

OMOSESSUALITÀ & CERVELLO: OMOSESSUALI NON SI NASCE! (IV)

Nell’ultimo post avevo considerato l’emblematico esperimento di Simon Le Vay sulla teoria o ipotesi del cosiddetto “cervello gay”.

Dopo le numerose critiche scientifiche mosse contro di lui, lo stesso scienziato californiano dovette ammettere:
«Bisogna considerare ciò che non sono riuscito a dimostrare. Non ho provato che l’omosessualità è genetica, né ho trovato una causa genetica dell’omosessualità. Non ho dimostrato che omosessuali si nasce» [1].
Quindi: OMOSESSUALI NON SI NASCE!
Gli studi scientifici che hanno tentato di dimostrare o provare una possibile CAUSA GENETICA DELL’OMOSESSUALITÀ possono venir suddivisi in tre gruppi:

  • Quelli che tentarono di dimostrare che i maschi con tendenze omosessuali sono geneticamente femmina
  • Quelli sui gemelli
  • Infine, gli studi che prendono in considerazione l’ordine di nascita.
Considero oggi il primo tipo di ricerche.
In quest’ambito, notoria risulta la teoria di Lang sulla femminilità cromosomica delle persone con tendenze omosessuali.
Tale teoria venne assunta come provata sin dal 1956 quando Pare studiò 50 maschi omosessuali comparandoli con un gruppo di controllo costituito da 50 maschi e 50 femmine eterosessuali. Pare aveva utilizzato la famosa “scala Kinsey” nella quale il grado “0” corrisponderebbe alla categoria eterosessuale-esclusivo, mentre il grado “6” corrisponderebbe alla categoria di omosessuale-esclusivo.
Nella sua opera intitolata: Eziologia dell’omosessualità: aspetti genetici e cromosomici, Pare affermava che: «in tutti i casi gli omosessuali erano maschi del tutto tipici e l’incidenza della cromatina sessuale era analoga all’incidenza del gruppo di controllo».
Insomma, nulla di provato!
Altre analisi genetiche e cromosomiche riguardanti l’orientamento omosessuale sono state svolte e, anche oggigiorno, continuano da alcuni a svolgersi.
Attualmente però, queste teorie genetiche di stampo deterministico sono completamente abbandonate, obsolete. Esse non riconoscono i grandi progressi nel campo della biologia molecolare, della genetica, dell’embriologia dello sviluppo.
Chi sostiene incallito ai nostri giorni una causalità genetica deterministica per comportamenti multifattoriali come l’omosessualità, non conosce minimamente i ruoli e i meccanismi epigenetici, gli influssi ambientali, il dinamismo meraviglioso tra geni-ambiente-scelte personali.



[1] Cf. D. Nimmons, Sex and the brain, in: «Discover», marzo 1994, 64-71.
[2] Cf. R. Marchesini, Omosessualità maschile, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma 2011, 64.

3 commenti:

  1. Cambiare si può, lo dice anche l’Organizzazione mondiale della sanità nel codice F66.1 della ICD-10 della decima revisione della classificazione ICD.
    http://www.uccronline.it/2012/04/18/franco-grillini-e-lomosessualita-egodistonica/
    Ma poi lo dicono le tantissime testimonianze in tutto il mondo.

    Per molti è stato un incontro con la fede, come Luca di Tolve, ex attivista gay ora sposato the più anni o Adamo Creato, entrambi conosciuti in tutta Italia per le loro dicihiarazioni pubbliche d'essere usciti dall’omosessualità. Alcuni libri e testimonianze:
    http://www.youtube.com/watch?v=qB_XK97cjms&feature=share
    http://www.uccronline.it/2011/09/23/omosessualita-uscirne-si-puo-io-lho-fatto/
    http://www.uccronline.it/2012/03/13/mi-chiamo-andrea-e-ce-lho-fatta-sono-uscito-dallomosessualita/

    Per altri è stato un incontro con l’amore come ha raccontato Maria Italia: “...Nel paese dove vivo, c'era una copia gay non piu' ragazzini, stavano insieme the un po' di anni, uno di loro ha iniziato a trovare scuse, piano piano si sono lasciati, fino qui direte voi tutto normale. Si, tutto normale, se non fosse che uno dei due si e' innamorato di una donna, ora dopo 2 anni stanno ancora insieme, felicemente...”. Oppure Massimiliano incontrato the Povia sul treno dopo avergli raccontato la sua storia ne ha fatto in seguito la canzone "Luca era gay".

    In fine vi è un nuovo terzo gruppo di ragazzi, alcuni credenti altri no, che hanno scoperto grazie alle nuove scienze della fisica quantistica che per anni gli sono stati raccontati un mucchio di bugie. Non sono I geni a modificare I pensieri, bensì il contrario. La forza del pensiero e delle convinzioni che derivano dall’inconscio creano una realtà che si può cambiare, grazie a tecniche di riprogrammazione dell’inconscio. Alcuni di loro con gioia ne danno già testimonianza.
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__cambia.php
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__evolvi-il-tuo-cervello.php
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la_guarigione_spontanea_delle_credenze.php
    http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2012/01/grazyna-gosar-e-franz-bludorf-dna-e.html?spref=fb
    http://www.scienzaeconoscenza.it/scienza/lipton_biologia_credenze.htm
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__inconscio-per-amico-amrita.php
    http://www.macrolibrarsi.it/video/__la_mente-piu_forte_dei_geni-dvd.php
    http://acarrara.blogspot.com/2012/04/omosessualita-cervello-ii.html?spref=fb
    http://acarrara.blogspot.com/2012/05/omosessualita-cervello-iii.html?spref=fb
    http://www.youtube.com/watch?v=BqVaaFR7tHA&feature=share
    http://www.youtube.com/watch?v=PpPWaue5WsQ&feature=youtu.be
    http://www.strategiepervincere.com/fe/13488-video-2-psicologia-robusta

    Con le nuove scienze le lobby gay, sanno d'aver finito di tenere sottomessi migliaia di ragazzi, nascondendo loro la verità per anni. Ora cercano con queste ultime pubblicazioni di zittire anche la scienza facendoci credere che siamo solo vittime del nostro cervello:
    http://brainfactor.it/index.php?option=com_content&view=article&id=673%3Anoi-siamo-il-nostro-cervello-un-libro-scomodo&catid=36%3Arecensioni&Itemid=3

    Mentre l’intero mondo scientifico sta inseguendo I neutrini nella direzione opposta, medici, psicologi, biologi, chimici, fisici.... OMOFOBI sono tutti coloro che vi vogliono vittime del cervello mentre la scienza ha dimostrato che ne siete creatori. Le pulsioni omosessuali non sono una scelta, quella di seguire I sogni cambiandole sì.

    RispondiElimina
  2. Sono convinta che non si nasce cosi',ma tanti fattori contribuiscono per far si che molti pensino di esserci nati.Scusata il giro di parole..Conosco una situazione del genere,puo' sembrare assurdo come a volte penso,ma una ragazza che si sente gey,prima della sua nascita,la mamma ha ricevuto del male,ed ha inciso anche sulla piccola che era nel grembo materno.Diagniosticato(non e' forse il termine giusto)da piu' di un'esorcista.Percio' dico che le cause sono molteplici,questo e' solo un'esempio.La ragazza e' sotto la preghiera dell'esorcista che giustamente sa' cosa fa'.Anzi preghiamo per lei e tutti coloro se si sentono tali.

    RispondiElimina
  3. Buongiorno, volevo chiedere se era possibile in una prossima pubblicazione, dare tutti i consigli e tecniche per la riprogrammazione della mente. Per esempio so che il cervello non recepisce le negazioni. E' meglio immaginare le cose o è meglio guardare delle immagini? Le immagini e i pensieri senza un sentimento o emozione hanno lo stesso un risultato? ecc..ecc.. Sarebbe molto importante e interessante. Grazie per gli articoli interessanti.

    RispondiElimina