martedì 31 gennaio 2012

PILLOLA DELLA MORALITÀ CANCELLA LA LIBERTÀ!

Riprendo la tematica sulla NEUROLIBERTÀ con questa notizia dell’ultimissima ora.

Quest’oggi, 31 gennaio 2012, sulla rivista italiana Corriere della Sera, Massimo Pattelli Palmarini ha pubblicato questa notizia con un titolo emblematico: Siamo pronti alla pillola della moralità? Se si cancella il libero arbitrio. Il sottotitolo recita: un test apre nuovi scenari sull’empatia degli uomini.

Quest’articolo è la versione adattata dell’articolo sopracitato.


lunedì 30 gennaio 2012

TOMMASO D’AQUINO E LE NEUROSCIENZE (II)

L’attualità della prospettiva integrale tommasiana nel contesto contemporaneo

Il dibattito contemporaneo portato avanti dai filosofi della mente sul rapporto mente-corpo, pur situandosi all’interno di un sostanziale naturalismo materialistico, fa emergere la necessità di trovare una strada alternativa alle due correnti dominanti: il dualismo funzionalista e il monismo eliminativista.

sabato 28 gennaio 2012

TOMMASO D’AQUINO E LE NEUROSCIENZE (I)

Oggi celebriamo la festa di San Tommaso d’Aquino (1224-1274).

Ha forse qualcosa da dirci un teologo medioevale sulle contemporanee visioni dell’essere umano scaturite dall’evoluzione degli studi neuroscientifici?




Nella sua opera magistrale, la Summa Theologica, la parola “cervello” appare ben 12 volte! Non è incredibile.

Credo che la visione antropologica di Tommaso, filosofo e teologo, costituisca un apporto notevole al dibattito contemporaneo sul rapporto anima-corpo, mente-cervello e, in generale, sono convinto che la sua riflessione possa essere d’aiuto alla neuroscienza e alla contemporanea neuroetica.

Perchè?


venerdì 27 gennaio 2012

XXVII SEMINARIO DEL GRUPPO DI NEUROBIOETICA



Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Istituto Scienza e Fede
Cattedra Unesco di Bioetica e Diritti Umani
Gruppo di Neurobioetica
XXVII Incontro del Gruppo di Neurobioetica
Seminario

Le Sfide delle Neuroscienze: Neurotecnologie, Stimolazione Cerebrale Profonda e Neuroetica
Neuroscientific Challenges: Neurotechnologies, Deep Brain Stimulation and Neuroethics
Vittorio A. Sironi
Michele di Francesco
James Giordano (in collegamento)
Paolo Benanti
Modera la Dott.ssa Adriana Gini

Venerdì 27 gennaio 2012 -  16:30-19:00
Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma, Aula Tesi
Ingresso libero

giovedì 26 gennaio 2012

Should we erase painful memories?

"Eternal Sunshine of the Spotless Mind" could soon become a reality - but the concept raises some thorny questions

by Alison Winter - associate professor of history at the University of Chicago and the author of "Mesmerized: Powers of Mind in Victorian Britain" -

martedì 24 gennaio 2012

NEURO-FÚTBOL

La noticia remonta al 13 de enero de 2012:
una universidad holandesa estudiará el cerebro de Leonel Messi.

El médico holandés Pietes Medendorp, de la Universidad de Radboud de Nimega, encabezará un estudio en el que se analizará el cerebro del número 10 de Barcelona y la Argentina.

sabato 21 gennaio 2012

NEURO-FREEDOM (II): TOWARD A NEW KIND OF DUALISM?

Published online Nature 31 August 2011 | Nature | doi:10.1038/477023a

Neuroscience vs philosophy: Taking aim at free will

Scientists think they can prove that free will is an illusion. Philosophers are urging them to think again.
by Kerry Smith

giovedì 19 gennaio 2012

NEUROLIBERTÀ (III): SIAMO DAVVERO LIBERI?

La problematica DETERMINISMO-LIBERTÀemerge con tutta la sua forza dalle pressanti e struggenti domande: siamo davvero esseri dotati di libertà, oppure automi in balia di uno stretto determinismo neurobiologico?

Nel fondo la questione si riassume nella domanda seguente: che cos’è la libertà?

Caso emblematico è quello riportato in questi ultimi giorni:


domenica 15 gennaio 2012

NEURO-CALCIO: Leonel Messi, il suo segreto è nel cervello?

La neuro-notizia è del 13 gennaio 2012: il medico olandese Pietes Medendorp analizzerà il cervello del fuoriclasse argentino Leonel Messi per scoprire il modo in cui è capace di prendere così rapidamente le decisioni sul campo.

Non sarà opera dei suoi neuroni?
I suoi piedi saranno pure fenomenali, ma è quello che c'è dentro la sua testa che suscita la curiosità degli scienziati. Al punto da farne oggetto di studio.


NEURO-FREEDOM (I): TOWARD A NEW KIND OF DUALISM?

Published online Nature 11 April 2008 | doi:10.1038/news.2008.751
Brain makes decisions before you even know it
Brain activity predicts decisions before they are consciously made.
by Kerry Smith
Your brain makes up its mind up to ten seconds before you realize it, according to researchers. By looking at brain activity while making a decision, the researchers could predict what choice people would make before they themselves were even aware of having made a decision.

venerdì 13 gennaio 2012

NEUROLIBERTÀ (II): SIAMO DAVVERO LIBERI?

In questo secondo “post” sulla “neuroliberà”, ancora di carattere introduttorio, voglio presentare l’articolo di Kerri Smith apparso online sulla rivista  Nature  l’11 aprile del 2008[1]. L’articolo è facilmente reperibile al link:
http://www.nature.com/news/2008/080411/full/news.2008.751.html?_sm_au_=iVVH1jjkntrVfk3f

Il titolo è significativo: Brain makes decisions before you even know it, ovvero: il cervello prende decisioni persino prima che tu te ne renda conto.


mercoledì 11 gennaio 2012

NEUROLIBERTAD: ¿somos de verdad libres?


La cuestión de la libertad humana ha ocupado desde los tiempos más remoto a los mejores espíritus. De una forma o de otra de por medio está la contradicción y el escándalo entre determinación y libre albedrío.

Empiezo con este artículo una reflexión acerca de esta temática neuroética que encuentra hoy en día un renovado descubrimiento empujado por los más recientes descubrimientos neurocientíficos.  

domenica 8 gennaio 2012

NEUROLIBERTÀ (I): SIAMO DAVVERO LIBERI?

La tematica relativa alla libertà umana, come sempre lungo la storia dell’umanità, è tornata di moda particolarmente nell’ultimo mezzo secolo, alimentata dalla “rivoluzione” scientifica in campo neurologico.

Inizio, con questo articolo, una riflessione su questo argomento neuroetico che spero possa interessare.

Fin da adolescente, quando lessi il romanzo Guerra e Pace di Lev Tolstoj, mi colpì l’analisi finale che egli propone nella seconda parte dell’epilogo. Al capitolo VIII di quest’ultima parte dell’opera l’autore afferma:

mercoledì 4 gennaio 2012

¡FELIZ AÑO NEUROÉTICA! - 2002-2012: 10 años de Neuroética -

¡FELIZ AÑO NEUROÉTICA!

El 2012 marca un aniversario especial: 10 años del nacimiento “oficial” de la Neuroética.

¿De qué se trata?

Nos encontramos en España en plena corrida de toros. El “matador” impávido está recibiendo los aplausos del público. Entra la famosa bestia que da tanto miedo, un animal gigantesco que dejaría calado de sudor a cualquier común mortal.  Ha iniciado el espectáculo pero algo extraño se percibe. A la vista del rojo mantel el “bruto” titubea, después da la vuelta y se regresa indiferente a la puerta de donde había salido. Sigue un breve silencio. Las carcajeadas iniciales de la gente se vuelven gritos de protesta. ¿Qué le pasa al toro? ¿Se le fue la cabeza?

domenica 1 gennaio 2012

BUON ANNO NEUROETICA! 2002-2012: 10 anni di Neuroetica

BUON ANNO NEUROETICA! Auguro a tutti gli appassionati di neuroscienze, filosofia e neuroetica un sereno anno nuovo ricco di stimolanti esperienze e neuro-illuminazioni.
Il 2012 che oggi inizia segna un anniversario speciale per la neuroetica che possiamo così riassumere: buon compleanno Neuroetica! A maggio la neuroetica compirà ufficialmente il 10° anniversario della sua “nascita”.