lunedì 24 marzo 2014

Intervista: Capire cos'è la coscienza

Riportiamo di seguito parte dell'intervista a P. Alberto Carrara comparsa su Zenit il 20 marzo 2014

Roma,  (Zenit.org) Maria Maset

L'11 marzo, una conferenza sul tema al Regina Apostolorum con p. Alberto Carrara, Coordinatore del Gruppo di Ricerca in Neurobioetica e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani


L’affascinante tematica su quella misteriosa entità che è la nostra coscienza ormai non è più di esclusiva competenza di discipline tradizionali come la teologia e la filosofia; dinnanzi al progresso delle discipline afferenti allo studio del sistema nervoso umano, in particolare del cervello, si presentano infatti nuove evidenze e stimolanti prospettive di riflessione.

Ad approfondire il tema è stato padre Alberto Carrara, L.C., in occasione della conferenza La coscienza tra mente e cervello, che si è tenuta lo scorso 11 marzo nell'ambito del Master in Scienza e Fede all’Ateneo Regina Apostolorum. Padre Carrara è coordinatore del Gruppo di Ricerca in Neurobioetica (GdN), Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e docente di filosofia presso il Regina Apostolorum. A lui abbiamo chiesto al prof. Carrara quale sia la rilevanza di questa tematica. 

“I problemi relativi alla coscienza e all’identità personale – ha spiegato padre Carrara – si trovano oggigiorno in primo piano tra le questioni più dibattute sia a livello mediatico (radio, televisione, internet, reti sociali, quotidiani, settimanali, riviste di ogni genere e categoria, mezzi di comunicazione sociale), sia nei settori più specialistici delle scienze cognitive, della filosofia e delle neuroscienze”.
Potete leggere il resto dell'intervista qui.

Nessun commento:

Posta un commento