mercoledì 24 settembre 2014

Elementi di neurobioetica, presentazione

Ateneo Regina Apostolorum (Roma)
Si aprirà il prossimo 16 ottobre presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, il corso semestrale Elementi di neurobioetica diretto dal Prof. P. Alberto Carrara, LC con la partecipazione di importanti e autorevoli collaboratori, specialisti nazionali ed internazionali nei settori delle neuroscienze, psichiatria, filosofia e diritto. 

Il corso si svolgerà tutti i giovedì pomeriggio del primo semestre 2014-2015 dalle 15.30 alle 17.15 (aula Magna, Ateneo Regina Apostolorum, Roma) e si colloca all’interno del programma del Master in Scienza e Fede che quest’anno offre la sua tredicesima edizione (vedi programma QUI).

Di seguito, una breve descrizione del corso, l’intervista al Direttore del Programma di Master Prof. P. Rafael Pascual, LC e il contatto per informazioni ed iscrizioni.  



Breve descrizione. Il corso ISFO1004 Elementi di neurobioetica si situa all’interno del programma formativo 2014-2015 del Master in Scienza e Fede che quest’anno offre la sua tredicesima edizione. Il rapporto tra scienza e fede è un tema con cui ci si confronta sempre più spesso: da una parte, gli incessanti sviluppi della scienza e della tecnica suscitano nuove ed urgenti questioni etiche ed antropologiche; dall’altra, ci troviamo di fronte al cosiddetto pluralismo culturale e religioso, che suscita il bisogno di proporre punti d’incontro verso il dialogo e la comune ricerca della verità.

Elementi di neurobioetica, corso semestrale diretto dal Prof. P. Alberto Carrara, LC con la partecipazione di importanti e autorevoli collaboratori, specialisti nazionali ed internazionali nei settori delle neuroscienze, psichiatria, filosofia e diritto, vuol introdurre lo studente, il professionista, l’uomo di strada nell’avvincente ed appassionante ambito della Neurobioetica contemporanea. Le tematiche che verranno svolte spaziano da un’introduzione sul neurocentrismo, neuromania e neurofobia e da una panoramica sul sistema nervoso e sul cervello umano a tutti i settori preminenti della ricerca e della riflessione neurobioetica:

·        Neurobioetica della coscienza umana: dalle basi neurobiologiche, dalla clinica e dalla diagnostica per immagini, alla stratificazione della coscienza nella persona umana;
·        Neurobioetica della libertà: libero arbitrio, comportamento morale e responsabilità personale dinnanzi alle neuroscienze.
·        Neurobioetica del “trascendente”: neuroteologia, spiritualità e cervello umano;
·        Neurobioetica delle dipendenze: il sistema della gratificazione, le sue alterazioni, le diverse dipendenze (droghe, gioco d’azzardo, sesso, pornografia, etc.);
·        La “ricostruzione cognitiva” o Cognitive Reconstructuring;
·        Il DPTS o Disturbo Post-Traumatico da Stress: prospettive e limiti;
·        La Neurobioetica dell’arte: la Neuroestetica;
·        La neurobiologia dell'attaccamento;
·        La Neurobioetica dell’economia: la Neuroeconomia e il Neuromarketing;
·        La Neurobioetica del diritto: il Neurodiritto;
·        Per un’antropologia realista delle neurobioetica.

Sede del corso.



Intervista ZENIT al Direttore dell’Istituto di Scienza e Fede.

Per informazioni ed iscrizioni:

MASTER IN SCIENZA E FEDE
Marcello Tedeschi – Raffaele Stirpe
Tel. 06 66543854 – 06 66543817
Fax 06 66543850


Nessun commento:

Posta un commento