sabato 13 settembre 2014

Entro il 2050 l’uomo evolverà?


Entro il 2050 l’«homo sapiens» evolverà in qualcosa di diverso?

Secondo l’antropologo Cadell Last, ricercatore del Global Brain Institute, le cui tesi sono state riprese in un articolo firmato quest’oggi sul Corriere della Sera da Massimo Gaggi, “l’impatto delle innovazioni tecnologiche e l’allungamento della vita che già sta cambiando il nostro «orologio biologico» (i tanti bimbi partoriti da 40enni e, ormai, anche 50enni) modificherà in modo radicale la nostra natura: vivremo fino a 120 anni, avremo cervelli più grossi e organi sessuali più piccoli”.

Leggi l’articolo per intero QUI

Riprenderemo e commenteremo a breve l'articolo. 

Nessun commento:

Posta un commento