domenica 21 settembre 2014

Neuroetica, seminario semestrale 2014-2015

Prestigiosa rivista di Neuroetica
in lingua inglese
Inizierà il prossimo lunedì 6 ottobre il corso seminariale FILS1028 Neuroetica (3 ECTS) impartito dal Prof. P. Alberto Carrara, L.C. presso la Facoltà di Filosofia dell'Ateneo Regina Apostolorum di Roma. Il corso si rivolge agli studenti del terzo anno di Filosofia. Di seguito ripostiamo il Syllabus del corso (vedi Ordo istituzionale). 

Prof. P. Alberto Carrara, LC
Descrizione del corso.
Le neuroscienze ci sorprendono ogni giorno di più con straordinarie scoperte e applicazioni innovative alla salute e alla vita dell’essere umano, sia malato, come sano. Numerose sono le idee e i concetti classici che le scienze del cervello stanno mettendo in discussione. L’impiego delle moderne neurotecnologie permette di indagare la fisiologia che è alla base delle attività cognitive umane, delle emozioni, dei diversi comportamenti, dell’affettività, etc. Il problema dell’interpretazione e applicazione dei dati empirici ha fatto sorgere una nuova disciplina, la neuroetica, vero e proprio “ponte” tra neuroscienze, filosofia e riflessione bioetica. La neuroetica non è semplicemente un nuovo ambito o settore della bioetica classica, bensì si caratterizza quale nuovo terreno di riflessione antropologica, culturale e sociale. Questo seminario intende, attraverso la lettura e la riflessione di importanti autori di questa disciplina emergente, fornire allo studente una visione d’insieme sulla natura, sullo statuto e sul metodo proprio della neuroetica.


Distribuzione di tempo (ECTS).
  • La maggior parte del tempo da impiegare per abbarcare il corso seminariale dovrà essere impiegato nella lettura ed analisi critica delle letture obbligatorie che il docente distribuirà di volta in volta.
  • Una seconda parte del tempo, in parte inclusa nella lettura e analisi dei testi trattati, riguarda lo studio personale che per questo corso consiste nell’analizzare criticamente testi di distinti autori.
  • La valutazione del corso terrà in considerazione il lavoro svolto durante le ore del seminario, come pure di un lavoro scritto a carattere sintetico (riassuntivo).
Conoscenze e abilità da conseguire (Learning Outcomes LO):
1. - Lettura critica di testi di importanti autori dell’emergente neuroetica.
2. - Redazione sintetica di un corso seminariale che permetterà di sviluppare e incrementare la capacità dello studente nel fare ricerca filosofica aperta all’interdisciplinarietà mediante la redazione di un lavoro scritto.

Metodologia:
Dal punto di vista didattico, il corso si svolgerà nella modalità seminariale che prevede, per ogni lezione, un primo momento di analisi del testo, una successiva discussione di gruppo e, infine, un approfondimento da parte del docente con possibilità di risposta a questiti o dubbi sorti.

Strumenti a supporto della didattica:
1 - Fotocopie e/o PDF che lo studente riceverà dal docente a lezione e/o via mail.
2 - Una dispensa del corso (in via di stampa, ad usum privatum).

Programma/contenuti
1- Introduzione
2- Carrara: Neuroetica: ponte tra Bioetica, filosofia e natura.
3- Lavazza – De Caro: Neuroetica: la nascita di un nuovo tipo di antropologia?
4- Gandolfini – Conti: Neuroscienze e neuroetica: riflessioni scientifiche e correlati bioetici
5- Giménez-Amaya – Sánchez-Migallón: De la Neurociencia a la Neuroética (parte 1)
6- Giménez-Amaya – Sánchez-Migallón: De la Neurociencia a la Neuroética (parte 2)
7- Bonete Perales: Neuroética práctica. Una ética desde el cerebro (parte 1)
8- Bonete Perales: Neuroética práctica. Una ética desde el cerebro (parte 2)
9- Sironi – Di Francesco: Neuroetica. La nuova sfida delle neuroscienze (parte 1)
10- Sironi – Di Francesco: Neuroetica. La nuova sfida delle neuroscienze (parte 2)
11- Glannon: Brain, Body, and Mind. Neuroethics with a Human Face
12- Conclusione.

Modalità di verifica dell’apprendimento:
1- Per la valutazione dell’apprendimento lo studente deve consegnare un lavoro scritto riassuntivo del corso.
2- Il lavoro scritto deve avere un’estensione di minimo ca. 4-5 pagine (Times New Roman 12).
3- Si devono seguire le norme tipografiche stabilite in: A. Marocco, Metodologia del lavoro Scientifico, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma 2004.
4- La consegna è stabilita per l'ultima lezione utile. Una copia stampata del lavoro scritto va consegnata direttamente al docente, mentre una copia va inviata via e-mail in Pdf o Word.
 

Bibliografia:
Il materiale utilizzato nel seminario verrà distribuito dal docente dopo un’introduzione sintetica e panoramica sulla tematica.
Testi di riferimento: A. Carrara, «Neuroetica: ponte tra Bioetica, filosofia e natura», Studia Bioethica 6, nn. 1-2 (2013), pp. 129-137.


Nessun commento:

Posta un commento