martedì 30 giugno 2015

Primo neurone biometrico, video

Neuroscienze e tecnologia. Ecco il video in cui si spiega la produzione e le future applicazioni del primo “neurone biomimetico” (biomimetic neuron) realizzato dal Karolinska Institutet. Come funziona? A cosa servirà? Quali risvolti per la neurobioetica?

Primo neurone artificiale prodotto in laboratorio – 2

Eccolo qui il "neurone biomimetico"
prodotto al Karolinska Institutet
di Alberto Carrara, LC

In gergo tecnico si chiama “neurone biomimetico” (biomimetic neuron). Non c’entra nulla con tute mimetiche o con attrezzature belliche, tutt’altro.
L’altro giorno presentavo l’articoletto uscito sul Corriere della Sera in cui veniva sintetizzata la notizia di carattere neuroetico relativa al “primo neurone sintetico” prodotto inlaboratorio. Quest’oggi cercherò di spiegare di cosa stiamo parlando.

venerdì 26 giugno 2015

Oliver Sacks, uno speciale su di lui

Ecco la copertina di oggi, su Il venerdì di Repubblica un inserto dedicato al famoso neurologo Oliver Sacks che a febbraio di quest'anno, all'età di 81 anni, ha annunciato di soffrire di una metastasi multipla al fegato. Nei prossimi giorni su questo blog un approfondimento su questo grande personaggio della riflessione tra neuroscienze, filosofia e antropologia vissuta. 

Primo neurone artificiale prodotto in laboratorio – 1

Immagine tratta da NeuroscienceNews.Com
di Alberto Carrara, LC

Quest’oggi, in fondo alla prima pagina del quotidiano italiano Il Corriere della Sera Giovanni Caprara titola: “Un neurone artificiale di plastica che comunica con i suoi simili umani” e poi riassume con queste parole i risultati pubblicati dal gruppo di ricercatori guidati da Angela Richter-Dahlfors del Swedish Medical Nanoscience Center, Karolinska Institutet, sul volume 71 del 15 settembre 2015 della rivista Biosensor & Bioelectronics (pp. 359-364): “Creato in laboratorio, è in grado di ricevere segnali chimici e trasmetterli alle cellule del nostro corpo: potrebbe riparare le zone danneggiate per disordini neurologici”.

lunedì 22 giugno 2015

Corteccia e psicopatia

Nuovo studio neuroscientifico correla la riduzione morfologica dello spessore della corteccia cerebrale con la psicopatia negli adolescenti: Yang Y, Wang P, Baker LA, Narr KL, Joshi SH, Hafzalla G, et al. (2015) ThickerTemporal Cortex Associates with a Developmental Trajectory for PsychopathicTraits in Adolescents, PLoS ONE 10 (5)

sabato 20 giugno 2015

La sfida del realismo trascendentale e la coscienza

di Alberto Carrara, LC

In occasione del Convegno Internazionale di Fenomenologia della Religione intitolato: Fenomenologia Americana e Fenomenologia Italiana: A partire da Husserl – American Phenomenology and Italian Phenomenology: Starting from Husserl tenutosi dal 17 al 19 giugno 2015 a Roma, è stato presentato in anteprima il volumeLa sfida del realismo trascendentale. Intorno ad una proposta di Angela Ales Bello” (a cura di Shahid Mobeen e Benedetto Cortellesi), Qulture Edizioni, Roma 2015, relativo al seminario di studio dell’anno scorso (2014) nel quale ho avuto modo di partecipare come relatore e membro del Comitato scientifico.

Il volume contiene il mio intervento dal titolo: “Il senso delle cose” e “il senso della coscienza”: l’apporto del realismo fenomenologico al dibattito neurobioetico relativo alla coscienza umana (pp. 67-96).

venerdì 19 giugno 2015

Convegno internazionale di Fenomenologia

di Alberto Carrara, LC

Si è aperto mercoledì 17 giugno presso la meravigliosa sala del Refettorio di Palazzo San Macuto (sede del Senato della Repubblica Italiana) a Roma, le tre giornate di lavori accademici in occasione del 1° Convegno Internazionale di Fenomenologia della Religione intitolato: Fenomenologia Americana e Fenomenologia Italiana: A partire da Husserl – American Phenomenology and Italian Phenomenology: Starting from Husserl. Ho avuto il piacere di essere presente all’evento inaugurale e poter salutare la professoressa Angela Ales Bello.

In quest’occasione è stato esposto in anteprima il volume “La sfida del realismo trascendentale. Intorno ad una proposta di Angela Ales Bello” (a cura di Shahid Mobeen e Benedetto Cortellesi), Qulture Edizioni, Roma 2015 che presenterò prossimamente.

Questo Convegno Internazionale è stato organizzato dalla Società Internazionale di Fenomenologia della Religione (SIFR), Center of Advanced Research in Phenomenology, U.S.A. e “Sapienza” Università di Roma – Dipartimento di Filosofia. Hanno partecipato: Lester Embree, Thomas J. Nenon, Rosemary Lerner, Sara Heinamaa, David Morris, William Mckenna, Philip Buckley, Angela Ales Bello, Stefano Bancalari, Francesco Saverio Trincia, Shahid Mobeen, Nicoletta Ghigi, Francesco Valerio Tommasi e Nicola Zippel.

giovedì 18 giugno 2015

Neuroleadership, per una nuova generazione di leader

Da sinistra: Vincenzo La Regina, Vito De Filippo, Pierpaolo Grezzi,
Alberto Carrara, Fabrizio Pregliasco e Fabrizio Sprega
Si è svolta ieri, mercoledì 17 giugno alle 18:00 presso FANDANGO INCONTRO via dei Prefetti 22 a Roma, la prima conferenza magistrale NEUROLEADERSHIP. Nuovi percorsi per la formazione di una nuova generazione di leaderAd aprire l’incontro moderato da Pierpaolo Grezzi (Direttore editoriale di Qulture Edizioni), il Presidente della Fondazione F.A.R.E. Sud, dott. Vincenzo La Regina e il Sottosegretario di Stato – Ministero della Salute, dott. Vito De Filippo.

mercoledì 17 giugno 2015

Neuroleadership, nuovi percorsi per nuovi leader

Che cos’è la Neuroleadership? Oggi, mercoledì 17 giugno alle 18:00 presso FANDANGO INCONTRO in via dei Prefetti 22 a Roma, ne parleranno e ne discuteranno alcuni pensatori moderati da Pierpaolo Grezzi (Direttore editoriale di Qulture Edizioni). Questa prima conferenza magistrale è stata intitolata NEUROLEADERSHIP. Nuovi percorsi per la formazione di una nuova generazione di leader. Approfondisci cliccando QUI.

martedì 16 giugno 2015

Neuroleadership, prima conferenza magistrale

Che cos’è la Neuroleadership? Domani, mercoledì 17 giugno alle 18:00 presso FANDANGO INCONTRO in via dei Prefetti 22 a Roma, ne parleranno e ne discuteranno alcuni pensatori moderati da Pierpaolo Grezzi (Direttore editoriale di Qulture Edizioni). Ad aprire questa prima conferenza magistrale intitolata NEUROLEADERSHIP. Nuovi percorsi per la formazione di una nuova generazione di leader, il Presidente della Fondazione F.A.R.E. Sud, dott. Vincenzo La Regina. Interverranno: il prof. Alberto Carrara, dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, il prof. Fabrizio Sprega, dell’Università di Roma LUMSA e il Presidente Nazionale ANSPA, dott. Fabrizio Pregliasco. Conclude l’evento il Sottosegretario di Stato – Ministero della Salute, dott. Vito De Filippo.

Su questo sito, tre post hanno riflettuto su questo settore della neurobioetica, in ordine cronologico si può rileggere: NeuroLeaders: le reti neurali dei leaders (29 marzo 2014), NeuroLeadership: un’introduzione critica (10 aprile 2014) e Decision-making e neuroetica (16 aprile 2014). A breve la pubblicazione del volantino-invito. 

sabato 13 giugno 2015

Ma filosofia delle mente non è scienza del cervello

di Alberto Carrara, L.C.

Ieri, nell’inserto Agorá del quotidiano Avvenire (p. 26), sulla colonna di destra, il filosofo italiano Vittorio Possenti presentava il nuovo saggio di Andrea Lavazza intitolato Filosofia della mente, pubblicato a marzo 2015 dall’edizioni La Scuola.

Mentre Possenti titola: Ma filosofia della mente non è scienza del cervello, Avvenire sintetizza così: «Andrea Lavazza affresca lo stato dell’arte di una disciplina che, specie in area anglosassone,scivola verso il materialismo lasciando spazi indebiti alle scienze».

Il filosofo italiano precisa fin dall’inizio il contesto dell’opera, quello del rapporto anima-corpo (oggi diventato quello del rapporto mente-cervello) e le risposte che lungo la storia del pensiero si sono alternate: «La domanda sull’uomo – afferma Possenti – include come nucleo primario l’antico e sempre nuovo problema dell’anima, del corpo e del loro rapporto. Tradizionalmente questi temi erano ricompresi sotto il nome di “problema psicologico”».

giovedì 11 giugno 2015

Neuroscienze, teologia alla prova?

A pagina 26 di Avvenire di quest'oggi, nell'inserto culturale Agorà, due sono i contributi da sottolineare nell'ambito delle neuroscienze e della relativa riflessione neuroetica o neurobioetica: "Neuroscienze. Teologia alla prova" di Giacomo Canobbio e "Ma filosofia della mente non è scienza del cervello" del filosofo Vittorio Possenti, quest'ultimo relativo alla recente uscita del volume "Filosofia della mente" di Andrea Lavazza. Prossimamente su questo blog, ulteriori approfondimenti...

giovedì 4 giugno 2015

Light, engram cells and memory

Engram cells retain memory under retrograde amnesia” by Tomás J. Ryan, Dheeraj S. Roy, Michele Pignatelli, Autumn Arons, and Susumu Tonegawa in Science. Published online May 29 2015 doi:10.1126/science.aaa5542...

lunedì 1 giugno 2015

Fiat Lux 2015 International Congress

Read more HERE!

Science, light harvester

Science goes deeper inside the mystery of light. In the last cover (29 May 2015), proteins inside the chloroplast of a plant cell, including the supercomplex of photosystem I and light-harvesting complex I, work together to turn light into chemical energy. A high-resolution crystal structure by Qin et al. reveals the positions of chlorophylls a and b (shown in the foreground as circular and hexagonal disks, respectively) and carotenoids (shown in orange). Light plays an important role also in neuroscience research, especially in the so call optogenetics.