giovedì 26 novembre 2015

Il cervello, l'organo più misterioso dell'universo

Quest’oggi alle 18:00 presso l’Ateneo Regina Apostolorum (APRA), il prof. P. Alberto Carrara, L.C. impartirà una lezione magistrale intitolata: Il Cervello umano. L’organo più misterioso dell’universo, rivolta agli studenti della Facoltà di Filosofia dell’APRA.
Contestualizzando l’epoca in cui viviamo, caratterizzata da uno spiccato “neuro-centrismo” e da una parallela “neuro-mania”, il prof. Carrara, delineerà il contesto nel quale è sorta, sin dagli anni Settanta, la neuroetica. Quest’humus è quello che si rintraccia analizzando diacronicamente la storia della medicina con particolare attenzione a ciò che riguarda l’organo umano più misterioso dell’universo: il cervello. Dagli antichi egizi alle moderne neuro-tecnologie, dall’accento ai casi clinici relativi a meccanismi bottom-up di relazione mente-cervello, fino alle numerose evidenze dei sistemi top-down, emerge una visione sull’essere umano (antropologica) altamente integrativa e realista, che, sebbene ben ancorata alla biologia (al cervello), denota a partire da essa, un’apertura che si declina in tutte le molteplici dimensioni umane: dalla corporeità-sessuata al linguaggio, dall’estetica alla religiosità, dall’intersoggettività alla storicità, etc. 

Nessun commento:

Posta un commento