mercoledì 24 febbraio 2016

Metafisica e realtà, presentazione libro


Domani, 25 febbraio alle 16:30, aula II del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Roma La Sapienza, verrà presentato il volume "Metafisica e realtà. Scitti in onore di Paul Gilbert" (Stamen, Roma 2015), volume curato da un membro del Gruppo di Neurobioetica (GdN), la dott.ssa Marialuisa PulitoComplimenti a Marialuisa per quest'importante contributo accademico e culturale! Invitiamo quanti volessero a partecipare alla presentazione. 

sabato 20 febbraio 2016

Quando i robot copiano l'uomo. Oggi 21:45

Collegio Arcivescovile C. Endrici (Trento). Giovedì 4 febbraio, ore 20:30. Il prof. P. Alberto Carrara, L.C. Coordinatore del Gruppo di Neurobioetica (GdN) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani, illustra le contemporanee visioni di “psiche”: da film comoTranscendence a Lucy, fino a Selfless, si coglie una concezione di “mente” disincarnata e disincarnabile e, parallelamente, passa l’idea che il “corpo” sia solo un “involucro” un “contenitore” temporaneo e plasmabile a piacimento. Quando i robot copiano l’uomo, così titola Agnese Buralli sul quotidiano Vita Trentina di una settimana fa, riferendosi a quest’incontro dedicato a chiarire il concetto di “psiche”. Il sottotitolo scelto è emblematico: “Le prospettive dei progetti post-trans-umanistici pongono nuove domande etiche: l’intervento del prof. Carrara all’Arcivescovile”.

Oggi, ore 21:45 su Streaming Tele Pace di Trento la replica dell’incontro. Chi volesse può cliccare per la diretta di seguito QUI

Si può seguire la presentazione in PREZI direttamente cliccando QUI

Neuroestetica: le basi neurofisiologiche, report

Leggi il report del seminario di ieri del GdN sulle basi neuroanatomiche e neurofisiologiche della percezione visiva umana sul nostro sito ufficiale cliccando QUI...

venerdì 19 febbraio 2016

Neuroestetica: le basi neurofisiologiche

Oggi pomeriggio alle 17 all'APRA, il seminario del GdN (Gruppo di Neurobioetica) sulle basi neurofisiologiche della percezione visiva. Un tassello importante all'interno dell'area di ricerca sulla neuroestetica che il GdN sta affrontando dall'anno scorso ad oggi. A dirigere il seminario, il neurochirurgo Aldo Spallone, direttore dell'NCL, Neurological Center of Latium. Per ulteriori informazioni, visita il sito ufficiale del GdN, QUI

mercoledì 17 febbraio 2016

La Neuroetica: neuroscienze ed emergenti sfide antropologiche

di Alberto Carrara, LC. Quest'oggi ho avuto il piacere di presentare il contesto storico, culturale e scientifico di sviluppo della neuroetica ad un bel gruppo di sacerdoti diocesani appartenenti all'Istituto Secolare Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù riuniti a Roma per un corso di qualifica intitolato "Nella costituzione del nuovo umanesimo", promosso dalla Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione "AUXILIUM". Il titolo scelto per il mio intervento durato l'intera mattinata (9:00-13) è stato: La Neuroetica: neuroscienze ed emergenti sfide antropologiche. Di seguito una breve sintesi. La presentazione in PREZI è disponibile cliccando di seguito QUI; come pure cliccando QUI si può scaricare il PDF di un mio breve articolo sulla materia. 
L’applicazione sempre più rapida ed immediata all’uomo delle scoperte neuroscientifiche, frutto dell’abbondante ricerca che mira a decifrare i misteri del cervello e della mente umana, ha fatto sorgere nell’opinione pubblica sentimenti spesso antitetici. 

martedì 16 febbraio 2016

Il bambino che vivrà oltre 1000 anni è già nato? – 2


di Alberto Carrara, LC. “Ending Aging”? Porre fine all’invecchiamento? Cioè, in altre parole, avviarci definitivamente a quell’ “immortalità” propagandata da diversi teorici del post-umanismo contemporaneo?

Sono queste le domande che sorgono quando si sente parlare di “orologi biologici”, cioè “genetici” all’interno delle nostre cellule, di “telomeri” e di “telomerasi”, di moscerini della frutta che triplicano la loro lunghezza media di vita per una mutazione genetica introdotta artificialmente dall’esterno, eccetera, eccetera.

lunedì 15 febbraio 2016

Il bambino che vivrà oltre 1000 anni è già nato? – 1

Ecco l'intervista realizzata da Olesya Yermakova lo scorso 5 novembre al pioniere dell'invecchiamento cellulare, Aubrey de Grey. La commenterò a breve nel mio prossimo post. Nel frattempo, vedetevi l'intervista. "Hello friends, welcome to Avatar Technology Digest / Extra. Today we are lucky to introduce you to an intriguing figure such as Aubrey de Grey, the British researcher who claims to have drawn a roadmap to defeat biological aging. He provocatively proposes that the first human beings who will live to 1,000 years old have already been bornAubrey de Grey is the man who is convinced that only the lack of proper funding separates us from the final victory over the aging. He is the Co-founder and Director of Science of SENS Research Foundation, the organization that develops methods to combat aging. In addition, de Grey is the author of «Ending Aging», the book that discusses the possibility of a complete medical victory over the aging in the next few decades" (Olesya Yermakova).

giovedì 11 febbraio 2016

Introduzione alla neuroetica all'Endrici di Trento

Collegio Arcivescovile C. Endrici (Trento). Giovedì 4 febbraio dalle 11:30 alle 13:00, il prof. P.Alberto Carrara, LC Coordinatore del Gruppo di Neurobioetica (GdN) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani, ha presentato agli studenti delle classi quinte liceo dell’Istituto C. Endrici di Trento, l’ampio contesto della neurobioetica. Si può seguire la presentazione in PREZI direttamente cliccando QUI.

Per capire meglio cos’è la neurobioetica, quando nasce, in che contesto e di che si occupa, consigliamo l’articolo-sintesi del prof. Carrara pubblicato sulla rivista Studia Bioethica che può essere scaricato in formato PDF direttamente cliccando QUI.

lunedì 8 febbraio 2016

Neuroscienze e sessualità: geni, neuroni e ambiente

Collegio Arcivescovile C. Endrici (Trento). Giovedì 4 febbraio dalle 9:30 alle 11:30, il prof. P.Alberto Carrara, LC Coordinatore del Gruppo di Neurobioetica (GdN) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani, ha presentato agli studenti delle classi quarte liceo dell’Istituto C. Endrici di Trento, l’ampio contesto delle neuroscienze della sessualità umana. Si può seguire la presentazione in PREZI direttamente cliccando QUI.

Nell’introdurre la spinosa questione, il prof. Carrara ha illustrato le due polarità antitetiche del “determinismo genetico” e della “fluidità del genere” attraverso alcuni esempi significativi. Non si può affrontare la questione del rapporto tra cervello e sessualitò, senza collocarci all’interno degli studi pseudo-scientifici che, sin dagli anni ’70 volevano dimostrare la famigerata ipotesi dell’esistenza di un presunto “cervello gay”. 

sabato 6 febbraio 2016

L'uomo tra cyborg, neuroscienze e realtà virtuale

Martedì scorso, 2 febbraio, all’interno dei cicli di conferenze dedicati alla Laudato si’ (Dio, uomo e scienza a partire dall’enciclica di papa Francesco) che dal 27 gennaio al 22 marzo si terranno presso le Scuole paritarie Alle Stimate di Verona, il prof. P. Alberto Carrara, LC ha introdotto agli studenti delle quarte e quinte liceo l’ampia tematica antropologica relativa al post-umanismo.









La conferenza magistrale dal titolo L’uomo tra cyborg, neuroscienze e realtà virtuale, la cui presentazione PREZI può essere seguita cliccando di seguito QUI, si è snodata da un’introduzione al progetto post-umanistico 2045, sino ai fondamenti neuroscientifici, robotici, filosofici e bioetici di quest’utopia auto-poietica e divisiva della persona umana. Per una sintesi più completa dell’argomento, si può leggere cliccando QUI La neurobioetica del post-umano. 

lunedì 1 febbraio 2016

Potenziamento umano tra tecnoscienza, etica e diritto

Ecco di seguito l'articolo di sintesi del seminario del Gruppo di Neurobioetica (GdN) sul potenziamento umano uscito su ZENIT pochi giorni fa. Lo potete leggere cliccando direttamente QUI.