lunedì 18 luglio 2016

El hombre entre ciborg y virtualidad

por Alberto Carrara, L.C.

Ayer por la tarde, he impartido unas dos horas de charlas acerca del trans y post-humanismo a unos 40 muchachos colaboradores del Regnum Christi en Roma. Tecnología y neurociencias al servicio del sueño de la inmortalidad: reflexión interdisciplinar en el marco de la neurobioética contemporánea. Les he presentado el panorama neurocientífico, tecnológico, filosófico, y la relativa reflexión neurobioética y antropológica a la cuestión del trans y post-humanismo. A continuación la sinopsis o síntesis de los argumentos y la presentación PREZI

martedì 12 luglio 2016

Deus Ex: Mankind Divided – L’apartheid meccanica

di Alberto Carrara, LC
Coordinatore del Gruppo di Neurobioetica

23 agosto 2016: la data di uscita! Di che? Del nuovo capitolo della storica serie di videogame cyberpunk Mankind Divided che calza a pennello con i recentissimi sviluppi tecnologici e neuropotenzianti che hanno stimolato e suscitato un nuovo settore di riflessione etica, la roboetica. Dopo l’acclamato reboot del 2011, tra i titoli storici dell’etichetta Eidos rinati grazie all’impegno del nuovo produttore Square Enix, il 23 agosto è atteso il seguito di Deus Ex: Human Revolution, chiamato Deus Ex: Mankind Divided. Eccovi il trailer in live action.

martedì 5 luglio 2016

BRF, nuovo membro del comitato scientifico

Il prof. P. Alberto Carrara, L.C., docente dell’Ateneo Regina Apostolorum (APRA) di Roma, coordinatore del Gruppo di ricerca in Neurobioetica (GdN) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani è uno dei nuovi membri del comitato scientifico della Fondazione BRF Onlus - Istituto per la Ricerca Scientifica in Psichiatria e Neuroscienze.
BRF è un ente privato senza fini di lucro, fondato grazie all’iniziativa di alcuni clinici e ricercatori dell’Università di Pisa. Il Dott. Armando Piccinni è il fondatore e l’attuale Presidente. Responsabile ricerche è la Dott.ssa Donatella Marazziti. 
La Fondazione BRF Onlus - Istituto per la Ricerca Scientifica in Psichiatria e Neuroscienze si propone tre fondamentali obiettivi. 

Si impegna a sviluppare e finanziare progetti di ricerca svolti presso Laboratori Universitari, Ospedali e Istituti Scientifici. Mira ad affinare le conoscenze di giovani ricercatori, di medici di medicina generale, di operatori della salute mentale e di tutti coloro che seguono l'evoluzione e l’approfondimento  della conoscenza delle neuroscienze. Punta a divulgare, medianti pubblicazioni, corsi, seminari ed eventi formativi  corrette  informazioni scientifiche sui progressi nei nuovi  trattamenti e sulle conquiste nella conoscenza del cervello e dei disturbi psichiatrici. 

lunedì 4 luglio 2016

La Neurobioetica, ieri, oggi e domani

di Alberto Carrara, L.C.
Coordinatore del GdN

Si è svolto venerdì 24 giugno l'incontro programmatico del GdN, il Gruppo di ricerca in Neurobioetica dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma che il prossimo anno (2017) festeggerà ben 8 anni di attività. "La Neurobioetica: ieri, oggi e domani" è stato il lemma proposto per riflettere e pianificare il nuovo anno accademico 2016-2017 che vedrà un'importante e significativo anniversario: i 15 anni della neuroetica stessa! In effetti, nel maggio del prossimo anno, ricordando l'incontro di San Francisco promosso dalla DANA Foundation nel 2002, si celebreranno i 15 anni dalla "nascita canonica" di questo settore emergente della riflessione interdisciplinare sulle neuroscienze-neurotecnologie, sulle relative applicazioni all'essere umano e sulle interpretazioni a 360 gradi.

A mo di promemoria, segnalo soltanto alcune delle pubblicazioni del GdN sulla rivista Studia Bioethica: Neurobioetica (2011); La coscienza tra mente e cervello (2012); Neurobioetica: la persona al centro della neuroscienza, l’etica, il diritto e la società (2013); La Bioetica, crocevia tra fede, ragione e scienza (2013); e l'ultimo e recente numero monografico intitolato: Cervello, economia e memoria: la persona umana nella riflessione neurobioetica (2016). 

A novembre (dal 14 al 16), la Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani (di cui il GdN è uno dei gruppi di ricerca) ha organizzato a Houston il 5° Workshop Internazionale sulla Neurogenomica.