mercoledì 23 novembre 2016

Geminoid, il clone androide, domani per la prima volta in Italia

Domani 24 novembre presso l’Auditorium Macro, il Museo di Arte contemporanea di Roma, in Via Nizza a Roma, il professor Hiroshi Ishiguro, esperto mondiale di robotica e direttore del Intelligent Robotics Laboratory dell’Università di Osaka in Giappone e tra i membri del movimento trans-umanistico 2045, presenterà per la prima volta in Italia Geminoid, una delle cosiddette “copie robotiche” di se stesso. In un’intervista curata da Jaime D’Alessandro su Repubblica, lo scienziato giapponese spiega il significato di ciò che ha prodotto.
Riporto un breve video e il testo dell’intervista sottolineando alcuni passaggi chiave per comprendere il pensiero e la filosofia di questo ricercatore, in particolare sul concetto di tecnologia.

domenica 13 novembre 2016

Neurogenomica a Houston

Prenderà il via domani, lunedì 14 novembre presso l'MD Anderson Cancer Center dell'Università del Texas a Houston, il 5° Workshop Internazionale dedicato alle sfide bioetica nell'emergente campo della neurogenomica. Organizzato dalla Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e dall'Università del Texas, i tre giorni di lavori prevedono un intenso scambio di riflessioni dalla prospettiva inter-religiosa e multiculturale
La visione antropologica sulla neurogenomica, letta dalle principali fedi religiose, sarà al centro dell'evento. Il programma completo e dettagliato è reperibile qui

lunedì 7 novembre 2016

Tecnologia e realtà virtuale

Il presidente Barack Obama indossando un visore per la VR, la realtà virtuale (o Virtual Reality), mentre si immerge e viaggia negli scenari del meraviglioso parco Yosemite: sarà forse l'emblema dei transumanisti contemporanei! Oggi sul Corriere della Sera, l'interessante inserto "Italia digitale. Il futuro è qui". Dalla rivoluzione virtuale alla robotica, dalla moda "digital" alla cinematografia, e molto di più ci viene raccontato nelle 39 pagine di questo speciale. Apocalittici ed euforici, tecnofobi e tecnofili, la sfida non è l'opposizione, ma l'integrazione! Serve equilibrio per le scelte giuste in favore dell'autentico benessere dell'essere umano, di ogni essere umano.

giovedì 3 novembre 2016

Il cervello è unisex?

“Il cervello è unisex?” Maschile e femminile: differenziare non è discriminare.
È questo il titolo scelto per il seminario organizzato dall’associazione culturale “Sacro e Profano” che si svolgerà domani, venerdì 4 novembre alle ore 17:30 presso il Museo d’arte Costantino Barbella a Chieti (via C. De Lollis, 10).
Ad intervenire saranno: Chiara D’Urbano, psicologa e psicoterapeuta, docente presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e l’Istituto di Studi Superiori della Donna e Alberto Carrara, LC, biotecnologo medico e filosofo, coordinatore del Gruppo di neurobioetica presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani. Scarica la locandina dell’evento cliccando di seguito qui

mercoledì 2 novembre 2016

Neuroleadership e visione antropologica

Di seguito presentiamo un estratto dell'intervento del prof. P. Alberto Carrara, L.C., docente dell'APRA (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma), coordinatore del GdN e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani alla Tavola-rotonda interdisciplinare: Leadership tra scienza ed etica. Una rivoluzione antropologica nell’educazione delle nuove classi dirigenti svoltasi venerdì 21 ottobre. Il titolo dell'intervento: La necessità di un modello antropologico fondato sulla centralità della persona umana per una neuroleadership integrale

Neuroleadership tra scienza ed etica all'APRA

Neuroleadership. Si è svolto venerdì 21 ottobre, all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma, il seminario mensile aperto al pubblico del Gruppo di ricerca in Neurobioetica (GdN) sulla tematica d’avanguardia della leadership.
L’incontro, in modalità tavola-rotonda, è stato intitolato Leadership tra scienza ed etica. Una rivoluzione antropologica nell’educazione delle nuove classi dirigentiL'evento è stato organizzato dai membri del neonascente INNEL, l’Istituto Italiano di NeuroLeadership.
Ad intervenire, diversi professionisti in una cornice interdisciplinare. Per maggiori informazioni, cliccare sul sito ufficiale del GdN di seguito QUI