martedì 21 febbraio 2017

Neuroetica: il via alla terza edizione del seminario all'APRA

Ieri pomeriggio è iniziata la terza edizione del seminario di Neuroetica presso la Facoltà di Filosofia dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma diretto dal prof. P. Alberto Carrara, LC, coordinatore del GdN (Gruppo di Neurobioetica) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani di Roma. 
La presentazione PREZI del prof. Carrara è disponibile cliccando qui mentre un recente video sintetico di un'ora e mezza sull'argomento è a disposizione su YouTube qui.  
Una vasta bibliografia è stata prodotta su questo "nuovo" ambito della riflessione interdisciplinare sulle neuroscienze e sulle neurotecnologie applicate alla vita dell'essere umano che è la "neuroetica". Basti considerare il lavoro bibliografico in 4 parti che James Giordano (a cui si deve il neologismo neurobioethics) e colleghi stanno pubblicando: una parte all'anno, la prima è uscita nel 2014, la seconda nel 2015, la terza nel 2016 e ora, per il 2017, si attende l'ultima parte che completa un utilissimo strumento bibliografico. Di seguito, dalla pubblicazione bibliografica del 2014, riportiamo lo schema di suddivisione delle 4 parti dove emerge il razionale e i criteri di divisione:



Dello stesso articolo, riportiamo la mappa-mentale di una plausibile suddivisione delle aree della neuroetica che ne dimostrano l'essenza quale disciplina a se stante rispetto alla "classica" bioetica: 


Il seminario di Neuroetica della Facoltà di Filosofia dell'APRA mira a fornire agli studenti una comprensione teoretica, ma anche pratica, sulla definizione e statuto epistemologico della neuroetica, attraverso la lettura analitica e critica di diversi autori che hanno cercato di definire e di caratterizzare quest'ambito interdisciplinare. 

Il primo testo che sarà discusso lunedì prossimo è quello del politologo statunitense William Safire (1929-2009), intervenuto a San Francisco il 13 maggio 2002 in occasione del primo convegno sulla neuroetica promosso dalla DANA Foundation. Il testo intitolato Visions for a New Field of “Neuroethics” è tratto dall'introduzione del volume Neuroethics: Mapping the Field, che raccoglie gli atti di questo evento del 13-14 maggio 2002. 

Nessun commento:

Posta un commento