giovedì 22 giugno 2017

Dal trapianto di testa all’identità personale, dai diritti umani all’escatologia. Un anno di riflessione sulle ultime frontire del transumanismo

Al "via" domani all'APRA (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum) e all'UER (Università Europea di Roma, la linea di ricerca e formazione 2017-2018 del GdN, il Gruppo di ricerca interdisciplnare in neurobioetica attivo dal 20 marzo 2009 all'interno dell'Istituto Scienza e Fede e della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani
Il coordinatore del GdN, prof. P. Alberto Carrara, LC, modererà il seminario di programmazione di domani. Collegati in diretta vi saranno membri e collaboratori del GdN da Bethesda (Washington, Stati Uniti), Tel Aviv (Israele), Città del Messico, Milano e Padova. 
Si discuterà sull'organizzazione e pianificazione delle attività di ricerca-pubblicazione-formazione che per il 2017-2018 verteranno sulla grande ed emergente tematica del “Transumano e Postumano”. L’incontro si svolgerà venerdì 23 alle 17:00 (aula Tesi, 1° piano dell’APRA). Il tema della linea di ricerca sarà:

Dal trapianto di testa all’identità personale, dai diritti umani all’escatologia. Un anno di riflessione sulle ultime frontire del transumanismo: la parola alla neurochirurgia, alle neuroscienze, alla psichiatria e psicologia, alla filosofia e teologia, al diritto, alle questioni sul consenso informato, sulla vulnerabilità dei soggetti (pazienti e appartenenza nazionale) implicati, sulla dignità e sul valore del nostro corpo”.

Nelle prossime settimane verranno diffuse ulteriori dettagli in merito alla linea di ricerca e alle attività in programma. 

Nessun commento:

Posta un commento