martedì 29 maggio 2018

La neurobioetica: tema della conferenza di questo pomeriggio al Master in Scienza e Fede dell'APRA

Oggi alle 17:10 nell'ambito del Master in Scienza e Fede dell'APRA (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum) di Roma, il prof. P. Alberto Carrara, L.C. coordinatore del GdN, Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e Membro della Pontificia Accademia per la Vita (PAV), sintetizzerà l'avvincente contesto contemporaneo di riflessione interdisciplinare sulle neuroscienze e le loro interpretazioni: la neurobioetica! Per ulteriori sviluppi ed eventi visita la pagina Facebook Neuroscienze e Neuroetica

sabato 26 maggio 2018

Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa - video della tavola rotonda del GdN


Video-registrazione della tavola rotonda di venerdì 25 maggio del gruppo di ricerca in neurobioetica (GdN) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma intitolata: Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa. Il GdN ha dedicato il 2017/2018 agli aspetti neurobioetici relativi all'anastomosi cefalo somatica promossa dal neurochirurgo torinese Sergio Canavero attraverso la linea di ricerca quinquennale sul transumanesimo e con l'apertura del Primo Corso di Perfezionamento in Neurobioetica in collaborazione con la Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e l'Istituto Scienza e Fede. 

venerdì 25 maggio 2018

Oggi pomeriggio all'APRA: Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa

ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM
ISTITUTO DI BIOETICA E DIRITTI UMANI
in collaborazione con l’ISTITUTO DI SCIENZA E FEDE
NEUROBIOETICA E TRANSUMANISMO - I edizione 2017-2018

TAVOLA-ROTONDA
‘IL DIRITTO SI INTERFACCIA CON L’IDEA DEL TRAPIANTO DI TESTA’
25 maggio 2018, 17-19:00, aula Tesi (1° piano)
Ateneo Pontifico Regina Apostolorum - via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma

Programma

mercoledì 23 maggio 2018

Homo cyborg, il tema del prossimo Convegno nazionale dell’Associazione Scienza & Vita

Venerdì 25 maggio dalle 9:15 alle 19:30 a Roma si svolgerà il convegno nazionale dell'associazione Scienza&Vita presieduta dal prof. Alberto Gambino, giurista e pro-Rettore dell'Università Europea di Roma (UER). L'intera giornata verrà dedicata agli affascinanti ed emergenti dibattiti relativi all'intelligenza artificiale, alla robotica, alla roboetica, alle neuroscienze e alla neuroetica. Leggi qui l'annuncio, scarica qui il programma. 

Convegno BRF a Lucca: Le scelte umane tra libertà e condizionamenti

Le scelte umane: tra libertà e condizionamenti, il titolo della prestigiosa giornata di formazione ECM organizzata sabato 19 maggio a Lucca dal BRF, BrainResearch Fondazione onlus. Ha introdotto i lavori il presidente e amico Armando Piccinni, la dott.ssa Donatella Marazziti e il vice-sindaco di Lucca. Tra i relatori, scienziati e clinici del calibro di Armando Piccinni, Pietro Pietrini, Francesco Benedetti, Donatella Marazziti, Angelo Gemignani, Ugo Faraguna e altri. Per visualizzare la presentazione del prof. P. Alberto Carrara ‘L’uomo e il libero arbitrio’, clicca qui. Leggi la rassegna della redazione di BRF cliccando qui

Neuroetica: ri-mappando il settore. Il convegno nazionale al San Raffaele di Milano

Dal 16 al 18 maggio si è svolto all'ospedale Vita-Salute San Raffaele di Milano la X edizione del Convegno nazionale di neuroetica e il V della SINe, la Società Italiana di Neuroetica e di Filosofia delle neuroscienze nata il 3 luglio 2013.
Tre intense giornate per fare il punto della situazione ed aprirsi alle ultime frontiere delle neuroscienze e neuro-tecnologie e alle relative implicazioni etiche e bioetiche. Importanti presenze a livello internazionale: Adina Roskies, Hank Greely (Presidente dell' INS, International Neuroethics Society), Patrick Haggard, Joshua D. Greene, l'italiana Lorenza S. Colzato e molti altri. Per una rassegna fotografica clicca qui.

mercoledì 16 maggio 2018

Neuroetica: ri-mappando il settore. Parte oggi a Milano il congresso internazionale


Parte oggi all’Università Vita-Salute San Raffaele a Milano la tre giorni della X edizione del convegno scientifico internazionale di Neuroetica e V dalla nascita della  Società italiana di Neuroetica (SINe).
Il titolo dell’evento Neuroethics: Re-Mapping the Field. Meetings on Neuroscience and Society, X Edition, fa eco al meeting del 13-14 maggio 2002 di San Francisco promosso dalla DANA Foundation in cui ‘canonicamente’ è ‘nata’ questa disciplina di frontiera. Diversi esperti nazionali ed internazionali su questo settore di riflessione interdisciplinare sulle neuroscienze e neurotecnologie applicate alla vita umana faranno un bilancio di questi anni di ricerca. Tra i nomi dei relatori ricordiamo: Adina Roskies, neuroeticista del Dartmouth College, con una Lectio Magistralis sul tema della “Direct Brain Stimulation and Agency”; Joshua Greene della Harvard University, studioso delle neuroscienze del comportamento morale, che terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Human Morality: Features and Bugs”, Hank Greely, bioeticista dell’Università di Stanford, che ripercorrerà la storia del rapporto tra Legge e neuroscienze in “15 Years of Law and Neuroscience: An American View” e Thomas Douglas, filosofo morale di Oxford, che rifletterà su “What’s Wrong with Mandatory Neuroenhancement?”. Per maggiori informazioni clicca qui.

Neuroscienze e libertà per un nuovo umanesimo

Ieri alle 17:10 nel Master in Scienza e Fede il prof. P. Alberto Carrara, L.C., docente di Antropologia filosofica e Neuroetica, Coordinatore del Gruppo di ricerca in Neurobioetica (GdN) e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma ha approfondirò l'antica e sempre nuova questione del libero arbitrio tra neuroscienze e filosofia cercando di rispondere a domande quali: siamo davvero liberi? cos'è la libertà? è una mera illusione frutto del nostro organo cerebrale? che rapporto ha con il nostro cervello? e quanto siamo condizionati?


Il pensiero contemporaneo sul libero arbitrio e sulla volontà libera viene integrato ed arricchito dal professor Carrara grazie all’affascinante e crescente settore delle neuroscienze. L’autore abbozza una “neurobioetica del libero arbitrio” che dalla problematicità del concetto muove illustrando una multidimensionalità antropologica insita nella persona umana. Sono stati chiariti i concetti di neuroscienza, neuroetica per presentare un esperimento mentale ed illustrare la realtà della volontà libera e della correlativa responsabilità personale. La prospettiva antropologica emergente viene è stata integrata sia con gli aspetti neuroscientifici di ricerca, come di esempi derivanti dalla prassi clinica neurologica. Il modello teoretico-pratico che risulterà è decisamente anti-riduzionistico e potrà costituire la base, il “ponte”, per una migliore, integrata ed integrativa, prospettiva sulla persona umana sana e malata. Scopri ulteriori approfondimenti cliccando qui.

lunedì 14 maggio 2018

Roboetica 11.5. Obiettivo Agenda 2030: tra i panellist il filosofo della scienza Evandro Agazzi

Roboetica a Savona. Tra i panellist il grande filosofo della scienza Evandro Agazzi che per gli amanti di filosofia della mente, ricordiamo che nel 1967, discuteva con Hilary Putnam proprio sulle questioni dell'intelligenza artificiale. Consigliamo per approfondire l'articolo: E. Agazzi, Alcune osservazioni sul problema dell'intelligenza artificiale, Rivista di Filosofia Neoscolastica 59 (1967), 1-34; ma anche, Intentionality and Artificial Intelligence, Epistemologia 4 (1981), 195-227; Science Between Truth and Ethical Responsibility (Springer 2015)....e la lista sarebbe lunghissima, basti solo ricordare che il prof. Agazzi è diventato ordinario a Genova nel 1970.

Roboetica 11.5. Obiettivo Agenda 2030. La galleria fotografica

Roboetica. Alcune foto dell’incontro di venerdì 11 maggio organizzato da Fidapa Bpw Italy Savona e FIDAPA-BPW ITALY Sezione Genova all'Università di Savona. Hanno aperto i lavori la Sindaco e il pro-Rettore. Tra i panelist: Evandro Agazzi, Lourdes Velázquez, Luisella Battaglia, Alberto Carrara, Maurizio Ferraris, Mansoureh Mousavi e Corrado Oliveri. Clicca qui per visualizzare la galleria dell'evento.

giovedì 10 maggio 2018

Roboetica. Domani all’incontro ideato da Fidapa a Savana il coordinatore del GdN

Una parola ‘strana’: roboetica. Robotica + etica = roboetica. Il neologismo ha già un suo status, basti pensare al volume Roboethics. A Navigating Overview dell’ingegnere greco Spyros G. Tzafestas pubblicato due anni fa dalla prestigiosa rivista Springer (2016). Se ne parlerà domani ore 15 al polo universitario di Savona in un evento ideato e realizzato insieme alle sezioni FidapaBpw Italy Savona e Genova sotto l’egida del Distretto Nord Ovest. Si tratta del secondo appuntamento, dopo quello dello scorso 11 gennaio presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi dal titolo “Ha un sesso il cervello?”. Anche domani, tra i relatori il prof. P. Alberto Carrara, L.C., membro della Pontificia Accademia per la Vita (PAV), coordinatore del GdN, Gruppo di Neurobioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e dell’Università Europea di Roma e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani.
‘Intelligenza artificiale, robotica, machine learning, blockchain... sono termini che entrano ormai prepotentemente nel linguaggio, ma anche nella nostra vita. Vi è contrapposizione tra l’essere umano e l’intelligenza artificiale, o si può ritenere che essi siano conciliabili e compatibili in misura sostenibile e rispettosa dei valori fondamentali? Il concetto di intelligenza artificiale ci affascina ed attrae, ma se lo teniamo disgiunto dalla valutazione delle implicazioni etiche e bioetiche, consente di realizzare appieno l’INNOVAZIONE?’ – si legge da uno degli annunci sull’evento.
“Roboetica 11.5… Obiettivo Agenda 2030” è il titolo dell’evento che si strutturerà su due tematiche: gli aspetti etico filosofici e bioetici, quindi quelli tecnologici e di innovazione.
Tra i relatori, Lourdes Velazquez, docente di Bioetica, il professore emerito dell’Università di Genova Evandro Agazzi, Luisella Battaglia, ordinaria di Filosofia morale e Bioetica dell’Università di Genova, l’on. Cristina Rossello, Mansoureh Mousavi, ricercatrice IIT Genova, Maurizio Ferraris, senior manager GFT Group, e Corrado Olivieri, responsabile RS Delta Informatica di Savona. 

La teologia si confronta con l’idea del trapianto di testa. Report della tavola rotonda


di Giulia Bovassi. Abstract. Quale lettura può offrire la teologia delle sollecitazioni provenienti dal transumanesimo? Cosa ancora si potrà dire sull’uomo rivolto a Dio, proteso alla ricerca spirituale e che tipo di visione manterrà o plasmerà di sé? Sono solo alcuni degli interrogativi emersi durante il pomeriggio di venerdì 20 aprile grazie agli interventi delle professoresse Giorgia Salatiello e Suor Daniela Del Gaudio.

lunedì 7 maggio 2018

Mente-corpo e scienze cognitive: G. Basti domani all'APRA

Primo a sinistra: G. Basti

Mente-corpo e scienze cognitive: appuntamento da non perdere quello relativo alla  2ª conferenza di domani, martedì 8 maggio al Master in Scienza e Fede dell’APRA (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, dalle 17:10 alle 18:40, aula Master, 1° piano). L’esperto Prof. Mons. Gianfranco Basti (Pontificia Università Lateranense, Roma) ripercorrerà l’affascinante viaggio della tematica antropologica antica e sempre nuova del rapporto anima-corpo. 
La lezione di domani si colloca all’interno del modulo Rapporto mente-corpo e intelligenza artificiale del Master in Scienza e Fede. Per maggiori informazioni sullo studioso Gianfranco Basti, clicca qui-breve cv. Per leggere alcuni suoi interventi divulgativi in materia clicca qui. Consiglio vivamente la lettura dell’articolo del 2014 intitolato Neuroetica e Antropologia.