venerdì 25 maggio 2018

Oggi pomeriggio all'APRA: Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa

ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM
ISTITUTO DI BIOETICA E DIRITTI UMANI
in collaborazione con l’ISTITUTO DI SCIENZA E FEDE
NEUROBIOETICA E TRANSUMANISMO - I edizione 2017-2018

TAVOLA-ROTONDA
‘IL DIRITTO SI INTERFACCIA CON L’IDEA DEL TRAPIANTO DI TESTA’
25 maggio 2018, 17-19:00, aula Tesi (1° piano)
Ateneo Pontifico Regina Apostolorum - via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma

Programma
Saluti delle Autorità Accademiche

Saluto ed introduzione: Prof. P. Alberto Carrara, L.C., coordinatore del GdN

Anastomosi cefalo somatica: quale rilevanza giuridica? Implicazioni e conseguenze alla luce dei principi costituzionali,
delle disposizioni normative di fonte gerarchica inferiore e del diritto euro unitario
Modera e introduce: dott.ssa Emanuela Cerasella, Avvocato del Foro di Roma
patrocinante dinanzi la Corte Suprema di Cassazione e le altre giurisdizioni superiori,
membro e coordinatrice del sottogruppo sul Neurodiritto del GdN

Trapianto testa/corpo, anastomosi cefalo-somatica che dir si voglia: un viaggio itinerante attraverso una sperimentazione fanta-scientifica alla ricerca dell’immortalità e riflessioni giuridiche sulla centralità dell’essere umano:
un uomo, una persona, un soggetto giuridico; un corpo, una testa, una unitarietà
dott.ssa Tania Cerasella, Avvocato del Foro di Roma,
patrocinante dinanzi la Corte Suprema di Cassazione e le altre Giurisdizioni Superiori, membro del GdN

Il trapianto di testa: tra status giuridico del paziente e consenso informato. Aspetti biogiuridici
dott. Luigi Piero Martina, Dipartimento di Diritto Comparato,
Pontificia Università Lateranense (PUL)

Conclusioni e domande

Light dinner

Diretta streaming YouTube Alberto Carrara

Nessun commento:

Posta un commento