sabato 7 luglio 2018

Neurobioetica e Postumanesimo. L'intervento del prof. Carrara alla settimana intensiva di Bioetica dell'APRA

Giovedì scorso, 5 luglio, il coordinatore del GdN e Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani, ha impartito una lezione intitolata 'Neurobioetica e Postumanesimo' all'interno della prima settimana intensiva di bioetica organizzata, nella sua 17esima edizione, dalla Facoltà omonima dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma. 
In un'ora, il prof. Carrara ha introdotto gli studenti alla realtà della neuroetica quale riflessione sistematica ed informata sulle neuroscienze e sulle interpretazioni delle neuroscienze.  

Partendo dal contesto neurocentrico contemporaneo, passando attraverso una breve narrativa delle neuroscienze dagli antichi egizi ad oggi letta secondo i due meccanismo bottom-up e top-down, il neurobioeticista ha presentato il modello di ragionamento neurobioetico e ha esteso la sua riflessione ad uno dei molteplici sotto-settori di questa disciplina emergente: il postumanismo e postumanesimo. Dal 9 al 13 luglio si svolgerà la seconda settimana intensiva di Bioetica dedicata tematicamente al potenziamento umano (Human Enhancement). Il prof. Carrara presenterà numerosi argomenti legati al progetto transumanista 2045, all'intelligenza artificiale, alla robotica e roboetica, alle neuroscienze e neurotecnologie. Leggi il programma cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento