venerdì 6 luglio 2018

Ultimi progressi della genetica: CRISPR, epigenetica e l’etica degli esseri umani GM. Oggi pomeriggio all'APRA


Un pomeriggio all'insegna dell’editing genetico quello che offre quest’oggi - dalle 15 alle 18 - l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum al’interno della prima settimana intensiva di Bioetica.
Dopo il Progetto Genoma Umano, il campo della genetica era rimasto dormiente fino a poco tempo fa. Prima ci fu la scoperta nel settore dell'epigenetica e dell'impatto ambientale sull'ereditarietà dei geni. Il progresso più sorprendente della tecnologia CRISPR consente a scienziati e dilettanti di modificare il DNA di piante, animali e umani. C'è un acceso dibattito sul fatto che dovremmo usare questa tecnologia non solo per correggere le malattie genetiche, ma anche per migliorare la razza umana. Siamo sul punto di creare una progenie superiore che sarebbe più sana, più intelligente e più forte. Potrebbe questa tecnologia cambiare la natura umana in modo radicale e forse disastroso? Il simposio esaminerà lo stato della tecnologia e offrirà alcune riflessioni etiche sul suo utilizzo.

15:00 La tecnologia CRISPR e il suo potenziale, Nicanor Austriaco, O.P.
16:00 Epigenetica e le sue implicazioni, Francisco Ballesta, L. C.
16:45 Pausa
17:00 Embrioni GM, resistendo alla tentazione della perfezione, Joseph Tham, L. C.
17:45 Q&A

Per approfondire consigliamo la lettura di un recente numero monografico sul tema edito dalla rivista The National Catholic Bioethics Quarterly 2017, in particolare i contributi di due dei relatori di oggi:

Nicanor Pier Giorgio Austriaco 
In this issue, pp. 9-11
Joseph Tham 

La rivista Nature ha prodotto un utile video che sintetizza la biotecnologia CRISPR-Cas9. Eccolo:

Nessun commento:

Posta un commento