mercoledì 16 maggio 2018

Neuroetica: ri-mappando il settore. Parte oggi a Milano il congresso internazionale


Parte oggi all’Università Vita-Salute San Raffaele a Milano la tre giorni della X edizione del convegno scientifico internazionale di Neuroetica e V dalla nascita della  Società italiana di Neuroetica (SINe).
Il titolo dell’evento Neuroethics: Re-Mapping the Field. Meetings on Neuroscience and Society, X Edition, fa eco al meeting del 13-14 maggio 2002 di San Francisco promosso dalla DANA Foundation in cui ‘canonicamente’ è ‘nata’ questa disciplina di frontiera. Diversi esperti nazionali ed internazionali su questo settore di riflessione interdisciplinare sulle neuroscienze e neurotecnologie applicate alla vita umana faranno un bilancio di questi anni di ricerca. Tra i nomi dei relatori ricordiamo: Adina Roskies, neuroeticista del Dartmouth College, con una Lectio Magistralis sul tema della “Direct Brain Stimulation and Agency”; Joshua Greene della Harvard University, studioso delle neuroscienze del comportamento morale, che terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Human Morality: Features and Bugs”, Hank Greely, bioeticista dell’Università di Stanford, che ripercorrerà la storia del rapporto tra Legge e neuroscienze in “15 Years of Law and Neuroscience: An American View” e Thomas Douglas, filosofo morale di Oxford, che rifletterà su “What’s Wrong with Mandatory Neuroenhancement?”. Per maggiori informazioni clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento