venerdì 5 ottobre 2018

Convegno 'Noi e la tecnologia: come la realtà virtuale plasma il nostro cervello'

Venerdì scorso 29 settembre a Travedona Monate (Varese), in una splendida sala con vista sul lago di Monate, si è svolto il convegno 'Nella luce della mente. Noi e la tecnologia. Come la tecnologia plasma il nostro cervello' organizzato dall'Associazione Agire in Comune. Relatore della serata, il prof. P. Alberto Carrara, L.C., coordinatore del gruppo di ricerca in neurobioetica e docente della Facoltà di Filosofia dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma e dell'Università Europea di Roma, Fellow della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e Membro corrispondente della Pontificia Accademia per la Vita. 

Ad aprire i lavori, il presidente dell'Associazione Agire in Comune, il sindaco di Travedona Monate Andrea Colombo e diverse autorità politiche italiane e straniere. 
Nella sala gremita, il professor Carrara ha ripercorso la storia dello sviluppo tecnologico, illustrando diversi modelli di interpretazione contemporanea della tecnologia e mettendo in luce i fondamenti antropologici della stessa. 
Lungo l'esposizione sono stati presentati i seguenti argomenti: la 'buona' ibridazione tra l'uomo e la macchina, lo sviluppo e le diverse applicazioni in ambito sanitario-chirurgico, riabilitativo, assistenziale, psichiatrico-psicologico,... della robotica, alcuni effetti 'negativi' dell'ibridazione e dell'intelligenza artificiale. 

Infine, l'enfasi è stata posta sulle implicazioni etiche e sui principi bioetici per uno sviluppo della tecnologia che potenzi e accresca integralmente ogni essere umano ed abbia come effetto, il progressivo abbattimento delle disuguaglianza, delle discriminazioni, delle esclusioni e emarginazioni. 




Nessun commento:

Posta un commento